MILANO, Italia, 26 nov 2018 (IPS) – Mentre il 2018 volge al termine, il mondo deve far fronte a una nuova ondata di insicurezza alimentare con l’aumento della fame a livello globale.

Una cifra record di 821 milioni di persone sta affrontando una deprivazione alimentare cronica – un forte aumento rispetto agli 804 milioni di persone del 2016 – si legge in un rapporto pubblicato dall’UNFAO all’inizio di quest’anno.

Insieme all’aumento della fame, la sicurezza alimentare è diminuita in tutta l’Africa e il Sud America, mentre la sottoalimentazione è di nuovo in aumento in Asia, secondo il rapporto, che attribuisce il nuovo scenario ai cambiamenti climatici, alle condizioni economiche avverse e ai conflitti.

Sullo sfondo di questo quadro allarmante, il nono Forum internazionale su alimentazione e nutrizione della Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) a Milano è pronto per l’inaugurazione il 27 novembre.

Una piattaforma diversa e promettente

Fondato con l’obiettivo di “fornire uno spazio aperto al dibattito interdisciplinare sui temi dell’alimentazione e della sostenibilità”, il forum annuale BCFN di 2 giorni ha sempre attirato specialisti in tema di alimentazione e nutrizione, responsabili politici, esperti dei media e società civile.

Con un vasto programma di relatori provenienti da istituzioni, università, imprese, organizzazioni di ricerca e media, il forum di quest’anno appare promettente, dove partecipanti e follower potranno ascoltare opinioni, racconti e idee ricche e diverse, specialmente sull’alimentazione sostenibile, che è l’obiettivo principale del forum di quest’anno.

Gli svariati argomenti in discussione includono la fame e l’obesità, l’uso ottimale delle risorse naturali, la riduzione degli sprechi alimentari, la promozione di diete sostenibili e gli effetti dei cambiamenti climatici.

Obiettivi di Sviluppo Sostenibili, in primo piano un’azione alimentare collaborativa

L’evento di due giorni è co-ospitato da BCFN, in collaborazione con la Rete di soluzioni di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (UN Sustainable Development Solutions Network, UN SDSN), e si articolerà in tre sessioni.

La prima sessione è incentrata sulla comprensione dei tre grandi paradossi del cibo: un pianeta obeso che muore di fame; la competizione per le risorse naturali tra persone, animali e automobili; la perdita e lo spreco alimentare. La seconda sessione tratterà del ruolo dell’agricoltura, dell’alimentazione e del cibo nella migrazione e nello sviluppo, mentre la terza e ultima sessione si occuperà delle possibili soluzioni per un sistema alimentare urbano sostenibile.

Nel Forum verrà presentata inoltre la pubblicazione Food and Cities (Cibo e Città), un’iniziativa congiunta tra BCFN e il Patto per la politica alimentare urbana di Milano (Milan Urban Food Policy Pact, MUFPP) che evidenzia politiche alimentari efficaci di diverse città europee.

Si stima che oltre il 50 per cento della popolazione mondiale viva oggi nelle città – un numero che dovrebbe salire all’80 per cento entro il 2050. Se tale tendenza persiste, gli attuali sistemi alimentari non potranno rispondere alla crescente domanda con lo sviluppo sostenibile, soprattutto perché gli alti livelli delle emissioni di gas a effetto serra e del riscaldamento globale hanno effetti diretti sulla produzione alimentare. Inoltre, l’aumento della domanda di cibo richiederà più acqua e terreni che mancheranno a causa dell’allevamento del bestiame, del pascolo e della coltivazione di foraggi.

Il MUFPP, firmato da 180 città in tutto il mondo, è un eccellente esempio di azione collaborativa presa dalle città per affrontare i problemi della sicurezza alimentare di domani. Il BCFN sarà quindi una finestra per questa azione alimentare sul piano globale.

Sostenibilità alimentare e ruolo dei media

Una caratteristica saliente del forum è stata la forte attenzione al ruolo dei media nel mettere in evidenza le questioni alimentari e nutrizionali, oltre a contribuire alla creazione di un modello per la sostenibilità alimentare, specificamene in conformità con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Per il secondo anno, il forum ospiterà il Food Sustainability Media Award, un concorso internazionale che premierà l’eccellenza giornalistica nel trattare il tema del cibo da una prospettiva diversa, puntando i riflettori sulla sostenibilità alimentare.

Tra i relatori interverranno inoltre alcune voci di spicco del mondo dei media per condividere le loro esperienze di approfondimento dei grandi temi dell’alimentazione e la nutrizione, gettando luce sulle maggiori sfide affrontate dalle comunità globali e sulle diverse soluzioni sperimentate sul terreno.

Il programma dell’evento è disponibile a questo link.

(Traduzione e editing a cura di Francesca Buffo)

 

Comments are closed.