Si diffondono gli eco materiali

L'AVANA, 12 maggio 2011 (Tierramérica) (IPS) – Circa cinquanta laboratori producono a Cuba eco materiali per la costruzione di alloggi, che negli ultimi 12 mesi hanno permesso di migliorare le condizioni di vita di 3.383 famiglie, secondo alcune fonti accademiche.

Tra gli articoli prodotti, mattoni di fango, tegole e blocchi la cui fabbricazione richiede l’uso di materie prime naturali, come ad esempio i residui di canna da zucchero.

I tecnici del Centro di ricerca sulle strutture e i materiali dell’Università centrale di Las Villas, guidato dall’ingegnere Fernando Martirena, hanno cominciato a utilizzare questa tecnologia diversi anni fa, con il sostegno dell’Agenzia svizzera per lo sviluppo e la cooperazione (Cosude), l’Unione europea e fondazioni private tedesche.

Il Ministero delle infrastrutture ha deciso di estendere la tecnologia degli eco materiali a tutto il paese entro il 2015, ha detto Martirena.

Si spera che un progetto appoggiato da Cosude e in vigore fino allo stesso anno per il rimboschimento con il bambù, che quindi permetta di ottenere altri materiali ecologici da costruzione, dia un forte impulso a questo tipo di costruzioni.

Al momento sono disponibili 5.990 ettari di boschi di bambù, con una capacità produttiva di 479.200 metri cubi di legno all’anno come materia prima per costruire le case, ha detto Martirena. © IPS